L’aeroporto di Copenaghen ha ridotto la frequenza degli incidenti alle porte degli ascensori del 90 per cento grazie alle barriere luminose 3D Panachrome di Avire.

I rilevatori 3D hanno fatto indubbiamente un ottimo lavoro

Nicolai Holm, coordinatore dei servizi dell’aeroporto.

Quando 14 degli ascensori dell’aeroporto erano protetti con barriere luminose 2D standard, i conducenti di mezzi pesanti spesso valutavano erroneamente l’ampiezza di manovra. Quando si avvicinavano agli ascensori e capivano che le porte si sarebbero chiuse a breve, non riuscivano a fermare i loro mezzi di 1,5 tonnellate abbastanza rapidamente da prevenire la collisione con le porte. Un numero inferiore di passeggeri noncuranti causavano ugualmente danni alle porte con i carrelli portabagagli.

Durante quel periodo si registravano quotidianamente da uno a cinque incidenti con conseguente danno alle porte. In seguito all’installazione dei rilevatori 3D di Avire, questo numero si è abbassato a tre al mese.

L’aeroporto utilizza un pannello di controllo strumenti per registrare le informazioni sul numero di incidenti che colpiscono gli ascensori. In seguito all’installazione delle barriere luminose 3D e alla riduzione significativa del numero di incidenti, i direttori senior ci hanno chiesto se utilizzavamo ancora alcuni degli ascensori perché non apparivano più sul pannello di controllo!”

Kasper Olsen, direttore di reparto presso la ThyssenKrupp

Kasper era già stato coinvolto in un altro progetto a Copenaghen in cui erano state installate le barriere luminose Panachrome.

I rilevatori 3D Panachrome si adattano a un’ampia gamma di porte, con apertura sia centrale che laterale. Tra le applicazioni tipiche figurano aeroporti, ospedali, hotel ed edifici pubblici.

Condividi l'articolo

Contattaci in merito a un progetto

Contattaci